A volte mi capita di pensare alle altre persone, mi chiedo se sono come me, anche se un “me” ancora non lo ho ben definito. Mi è sempre capitato sin da quando ero piccolo, innamorarmi di qualsiasi bella ragazza che mostri un minimo interesse per me, e ancora oggi mi chiedo come sia possibile.”Devo smetterla” continuo a ripetermi,  ma da una parte, la sciocca sensazione che provo mi aiuta ad avere sempre una speranza nella vita, anche sei casi più assurdi. Forse nella mia vita mi è sempre mancato, contare per qualcuno, essere qualcuno, per qualcuno. Forse perchè fin troppe persone le ho considerate troppo importanti per me, mi sono sempre affezionato subito alle persone e il semplice fatto di dimostrare bene mi faceva stare bene. Non mi è mai capitato di farlo per essere ripagato, anche se ad un certo punto, credo che tutti arriviamo alla crisi di dare sempre più e sentire sempre meno. Come se ci fosse qualcosa dentro di noi che non si accontenti mai, che cerchi una perfezione che pensiamo sia normalità, quando invece, tutto ciò che “pretendiamo” è semplicemente un sentimento come il nostro, profondo e psicopatico allo stesso tempo. Mi importava essere una brava persona, che aiutasse a far stare bene, forse perchè incosciamente il sorriso che ricevevo di riconoscimento in un certo senso mi drogava, mi faceva pensare che ne valesse davvero la pena.

Lo penso ancora, ma l’esperienza mi ha aiutato a capire che non tutte le persone meritano questo tipo di bene, non perchè questo sia fantastico e unico, anzi, ma perchè il bene sa essere fragile, e in giro ci sono ormai troppe persone che hanno solo voglia di approfittarsene.

E’ questo il motivo per cui mi sono posto la domanda “Innamorarsi subito: Amore fragile o paura?”.

Perchè in fin dei conti non so se sento quelle belle emozioni perchè mi piace viaggiare con la mente e farmi infiniti film, oppure perchè ho paura, di rimanere solo.

Sono arrivato ad odiare il mio cuore, ci sono stati momenti in cui avrei preferito essere una persona fredda capace di prendersi gioco dei sentimenti altrui, non per essere cattiva ma per essere capace di non stare male amplificando sempre tutte le mie emozioni, anche se alla fine sono felice cosi, ho imparato a volermi bene, e senza questo credo non sia possibile riuscire a non avere paura.

Devo dire però di essere sempre stato cosciente e maturo su questo, sia per il mio bene, sia per il bene delle altre persone. Credo fermamente nelle storie che nascono magari da subito ma che si realizzano concretamente nel tempo.

Per questo, è importante riuscire secondo me a saper separare il cervello dal cuore, una cosa banale da dire ma molto complicata da attuare, siccome tra i due, il cuore è capace di offuscare la mente, ma la mente è solo capace di deviare il cuore temporaneamente. E quando si pensa di stare bene, in realtà è solo perchè il tempo è riuscito a diluire e disintossicare ciò che viene chiamato amore, anche se quando tutto finisce, la maggior parte delle persone si convincono di non aver mai provato amore o di non essere mai stati amati, quando invece il tutto è esistito, ma viene reso neutro come quando un fumatore riesce a smettere di accendere definitivamente le sigarette.

Per molti esiste “la paura di innamorarsi ancora“, e ad essere sincero l’ho avuta anche io, paura di poter rivivere tutto ciò che ho vissuto in passato, e di stare male, ancora. Col tempo ho capito che invece tutto il passato ha permesso la crescita e la regolarizzazione di alcune emozioni, rese più mature probabilmente, e mi sono reso conto che innamorarsi non significa amare, ma sentirsi amati, e sentirsi dunque pronti a ricambiare in qualcosa, dando del BENE. Quando poi col tempo si arriva a pensare ad una attrazione fisica, secondo la mia opinione, quello è amore, il desiderio carnale, diventare possessivi, per sentirsi ancora più amati e per trovare un momento di sfogo che ci permetta di non uscire dalla nostra strada.

Innamorarsi sin dal primo momento dimostra di essere una persona che ha voglia e piacere nel dimostrare ciò che sente senza paure, ma d’altra parte deve essere abbastanza matura da capire di dover aspettare, per non prendere in giro nessuno, e per essere fiero del grande bene che è capace di sentire, un bene che,di questi tempi, ormai vale come l’oro.

Ringrazio te lettore di essere arrivato fin qui, ti ricordo che puoi tranquillamente dirmi la tua, o magari se vuoi farti una chiacchierata puoi aggiungermi sui social in modo da conoscerci, e se proprio hai voglia di farti i fatti miei senza che io lo sappia, puoi cliccare qui.

Annunci