Ci possono essere tantissimi tipi di amore o di relazioni, ma alla base di tutto c’è sempre una semplice legge: si ama chi non ricambia e si rifiuta chi ti ama.

Se ci pensate bene, è sempre così, direte voi che esistono coppie in cui entrambi si amano, beh questo potrà anche essere vero, ma alla base, c’è sempre stato solo uno che ha iniziato a sviluppare quel sentimento/malattia che noi chiamiamo amore.

C’è sempre un primo, per questo viene definito “unico grande amore”, in una coppia a mio parere non possono esistere due amori, o ce n’è uno condiviso, o altrimenti i due non potranno mai andare d’accordo per quanto potranno essere simili nel loro esser dimostrato. Vi è una sorta di fusione, ma questo non significa condividere il proprio cuore col partner, attenzione, questo mai. Questo porterebbe, sempre a mio umile parere, ad un sentimento dipendente, dove, nel caso in cui un giorno ci si ritrova lasciati, ci si sente davvero soli, come se avessimo letteralmente perso metà di noi, quando invece la strada, il sentimento da condividere, deve essere unico, ma per entrambi, e viaggiare entrambi parallelamente, o magari sulla stessa linea, ma senza mai fondersi.

L’amore è una malattia, se non ci fosse amore ricambiato ci sarebbe solo dolore, non trovate?

Credo che per quanto sia difficile amare, se qualcuno ha coraggio, non può avere scusanti, non può dire di “dimostrarlo in un certo modo”, perchè l’amore, se si sente davvero, non c’è nemmeno bisogno di dedicare un minimo pensiero a questo inutile problema, lo si dimostra senza pensarci, perchè lo si sente, l’amore non è un impegno, la relazione non è un impegno, se si decide di condividere il proprio sentimento RICAMBIATO, allora in quell’attimo si mette alla prova sia il sentimento, sia se stessi, e a mio parere, non si può sbagliare, altrimenti tanto vale non iniziare un percorso che porterebbe solo al declino.

Perdonare, una parola che per molte persone è difficile da compiere, per altre invece, la applicano troppo facilmente, ricordate che prima di “io” e prima di “tu” in una relazione c’è “noi”, mai fare qualcosa unicamente per se stessi tanto meno solo per l’altro, ci saranno opportuni piccoli sacrifici e dimostrazioni di amore certo, ma tenete sempre a mente che la vita è imprevedibile, e che voi potete solo giocarvela al meglio pensando all’attimo in cui state vivendo, e pensando a stare bene quell’attimo, ogni singolo istante. Solo così si riuscirà a stare bene con se stessi, e di conseguenza con gli altri.

E mi permetto di dare un consiglio, se pensate che il vostro amore è diverso da quello del vostro partner, o che questo sia esagerato, o ancora che lo dimostrate in maniera differente, beh fatevi un esame di coscienza. Non c’è niente di peggio che criticare l’amore, voi critichereste un malato? La sensazione è la stessa.

 

Ringrazio te lettore per essere arrivato a leggere fin qui, mi farebbe piacere sentire la tua opinione, o magari anche di conoscerci ! Trovi in questo luogo di mente aperta il mio profilo facebook/instagram o anche un finestra qui dedicata alla mia presentazione. Buona giornata e grazie.

Annunci