C’è un fondo, nella ragione, che non ha fine.

Il pensiero di un essere umano è infinito, per quanto finito. E’ difficile da spiegare, così quanto capire, ma penso che la nostra mente, il nostro intelletto, sia così profondo, da avere un fondo, e renderci tutti limitati alle barriere che ci vengono imposte. In fin dei conti tutti abbiamo paura, per quanto possa attirarci o per quanto possa essere misterioso e interessante, del vuoto, dell’infinito. Così, per la maggior parte della nostra vita, molte persone preferisco costruirsi una base, una volta raggiunta una minima consapevolezza, non riconoscendo la verità, ovvero quella di rimanere bloccati, quando di lavoro, di ragione, ce n’è ancora molta. E’ una sorta di metodo di protezione, quello che ci creiamo costruendo quella base, fatta di convinzioni, di delusioni, di paure, di dolori, di tutto ciò che ci rende deboli perchè pensiamo che andando oltre, si riesca a trovare solo del peggio.

La verità è che ognuno di noi ha un proprio cervello, non ne esistono e mai sono esistiti nel mondo due cervelli uguali, ognuno ha un proprio infinito, un proprio carattere da rafforzare, ognuno di noi ha la forza di poter viaggiare in quell’infinito, in qualsiasi campo, basta distruggere quella base e lasciarsi andare, viaggiare, volare, planare, scoprire, avere idee, creare.

La creatività è ormai alla base della nostra società, non penso sia però necessario soffermarsi col pensiero troppo su questa affermazione, semplicemente perchè credo che il modo migliore per scoprire l’ignoto, è quello di non avere destinazioni precise, se non un unico e pratico obiettivo, vivere, vivere ogni secondo, istante, della propria esistenza, senza lasciar nulla in sospeso, per poter esplorare ogni angolo fisico e angolo mentale della nostra vita, per poter trovare sempre del nuovo, siccome la monotonia è diventata un paraocchi, che porta solo ad unica via, che per quanto possa essere felice, ti nasconde da ben altra felicità, quella che si trova nel vago, nell’oscuro che bisogna andare ad illuminare, nell’infinito, che per questo motivo, a sua volta, è infinita e senza limiti.

L’obiettivo di una vita non è quello di programmare fatti per arrivare ad ottenere una felicità, perchè altrimenti si muore nel presente sperando di vivere in un futuro in cui saremo già morti. Ciò che credo e che ho capito grazie anche a ciò che vedo in giro, ciò che provo ogni giorno, ciò che leggo e ciò che sento, è che per stare bene non bisogna cercare la felicità e il benessere, ma bisogna essere felici per stare bene e per trovare il benessere in quegli obiettivi di vita, unici e autentici, che ognuno da’ a se stesso nella propria vita.

Ho imparato, che il dolore ha il pieno controllo sul benessere, per questo è così intenso, perchè quando subiamo un qualsiasi tipo di delusione, tendiamo a darci troppa importanza, quando avremo altri mille motivi non per sorridere, ma per stare bene e concentrando l’attenzione su questo, in modo da avere un atteggiamento combattivo, che non muore mai, ma cade, e si rialza, costantemente. Siamo immersi nel costante dolore perchè è vero, non esistono giornate senza un minimo di dolore, e probabilmente mi darete ragione leggendo quest’ultima frase, ma la domanda che vi pongo è, lo affermate perchè? Avete vissuto già ogni giorno della vostra vita? Sono un adolescente, ma credo che questo pensiero, sia solo frutto di un’abitudine, sbagliata ovviamente, condizionata da tutto ciò che ormai ci circonda e ci droga, che ha influenzato anche me, dalla tv al sistema scolastico, fino ad arrivare al cellulare e alla continua connessione che noi tutti ormai possiamo avere a distanza. Potremmo cambiarla questa abitudine, lavorandoci su ogni giorno, sto cercando di riuscirci anche io, per ciò che ho vissuto e perchè sono molto convinto e volenteroso di voler crescere, mi hanno detto che nella vita c’è sempre del peggio ed io ci credo, voglio anche affrontare quel peggio e superarlo, perchè non c’è modo migliore di imparare dal dolore, e essere capaci e consapevoli di alzarsi, grazie alla propria e unica forza della mente, che ci sarà costata tanta fatica, ma che grazie a questo, ci rende unici e autentici, creativi e soprattutto formati di quell’infinito che abbiamo dentro, e che ognuno di noi può portare fuori, lavorando molto, uscendo dai canoni, ma rimanendo consapevoli che, per il mondo in cui viviamo, dobbiamo stare attenti a seguire il format monotono di vita che ci è stato assegnato, per poi esplodere nel momento migliore quando ci sentiremo pronti, e quando avremo lasciato agire abbastanza il nostro meccanismo automatico di pensiero, che ci aiuterà a volare nella realtà, per ringraziarci di avergli permesso lo stesso nella sua infinità.

Siamo tutti unici, non aspettate di esser felici e stare bene, siate felici ora per stare bene.

 

Ringrazio te lettore per essere arrivato a leggere fin qui, sarei contentissimo e onorato di leggere un tuo parere, o ancor di più di conoscerci in qualsiasi modo! Da un caffè ad una chat di facebook ! Ricordo che questo non è un blog, ma un luogo di libero pensiero, dove ognuno può esprimere la sua e confrontarsi, per crescere insieme, perchè a crescere non si finisce mai nella vita.

 

 

 

 

Annunci