Calore e contrasto,

voce altalenante,

tripudio vasto

alla presenza del tuo sguardo ammaliante.

Fossi qui ti amerei,

la distanza e il suo peccato,

fossi qui, io lo saprei,

il sentimento a te dedicato.

Fossi qui, non sarebbe stato,

ma se fossi qui, mi sarebbe piaciuto,

donarti occhi e tempo,

abbracciarti e sentirlo, forte, poi lento.

Come raggi di sole dietro una tempesta,

pronti a ricordare il costante arrivo della pace richiesta.

Tempo ostacolante l’attrito dei nostri cuori,

sempre più sconosciuti, lontani dai raggi,

come girasoli,

senza rotta, smarriti, colmi di dolori.

Fossi qui, mi ricorderei costantemente,

che se non fossi qui, saresti ancora il mio desiderio,

dentro ogni stella cadente.

Annunci