Prevenire o rischiare,

un ignoto immorale,

una pratica condizione

tra sicurezza e indecisione,

un particolare limite

tra concretezza e illusione.

Un dolore in percentuale,

o una gioia graduale,

una scelta complessa,

in un mondo di incertezza.

Prevenire rassicura e protegge,

generando rancore,

rischiare è contro legge,

eppure

indirizza l’amore.

Prevenire è un isolante,

rischiare un semiconduttore,

eterno conflitto

tra l’attacco alienante

e la difesa dell’accettore.