Cerca

Happy Magician

Sii il cambiamento che vorresti nel mondo

Tag

felicità

La nostra opportunità

Ca t teng a' cor comm o' cor toj ten a me, par poc, ma poc nun è, un vaso scheggiato non va sostituito, perderebbe la bellezza, nun foss' chiù gradito, che un vaso nuovo potrebbe illudere di bellezza, ma... Continue Reading →

Annunci

Difesa dell’accettore

Prevenire o rischiare, un ignoto immorale, una pratica condizione tra sicurezza e indecisione, un particolare limite tra concretezza e illusione. Un dolore in percentuale, o una gioia graduale, una scelta complessa, in un mondo di incertezza. Prevenire rassicura e protegge,... Continue Reading →

Rosso intenso

Il desiderio da sempre affetto, manca l'invito al teatro del concreto, aprendo le danze con un balletto, un triangolo imperfetto, privo di cateto. La vaga idea di come affermarlo, mi sfugge e nasconde nel fondo di un pozzo, l'intuizione che... Continue Reading →

Il compromesso

A volte ci penso, lo penso meglio, lo ripenso spesso, col pensiero annesso. E se non ci appartenessimo ? Se tutto finisse, se tutto sparisse, ma se non lo provassimo ? Mi chiedo, perché domandarselo ? E se tutto fosse... Continue Reading →

Le giuste dita

Che di cuore qui si muore, che l'affetto non ha effetto, che l'amore è dir cosa sia, che star solo porta in alto rimanendo giù a metà, con sconforto, utopia di felicità. Che spero non sia un gioco, senza giocatori,... Continue Reading →

Stella cadente

Calore e contrasto, voce altalenante, tripudio vasto alla presenza del tuo sguardo ammaliante. Fossi qui ti amerei, la distanza e il suo peccato, fossi qui, io lo saprei, il sentimento a te dedicato. Fossi qui, non sarebbe stato, ma se... Continue Reading →

Frutto di immaginazione

Che mi basti uno sguardo per capire, per tormentarti di gusto in quel che dirai, per scoprirti a viso aperto in un campo di paradiso, i tuoi occhi, sotto il bene, sotto il cuore, siano profondi, siano emozione. Che ti... Continue Reading →

Come in una barzelletta

Giri di parole, insensate, abbandonate, assenza di fatti ... e fantasie andate. Studio del lessico, per esser grandi, ma senza valori, studio di se stessi, per voler rimaner piccoli, senza timori. Solitudine beata, per viaggiare, vivere e scoprire, falsa compagnia,... Continue Reading →

Primo nell’appello

avrei voluto essere, senza dover sapere il viaggio di insonnia coperto da un velo in vita operaia, col senso di dovere, un cadavere di una sposa priva del suo telo. Parallelamente sana, piacevole alla mente, affetta di illusione e disgrazia... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: