Cerca

Happy Magician

Sii il cambiamento che vorresti nel mondo

Tag

vita

Siate il natale

Il natale comunque non compete con le emozioni, non è nemmeno un giorno in cui bisogna dare il meglio del proprio buon animo per allietare la propria coscienza. Natale non è carta stracciata, non è strafogarsi a tavola, non è... Continue Reading →

Fatale oltretomba

Ho bisogno di parlare con mio affetto sincero, gli occhi della vita piangono e non ne possiamo più fare parte. La riserva non ha speranze, la luce non tornerà fatale oltretomba di chi non voleva della sua vita la verità.

Un’altra possibilità

Non mi sento capito, nessuno mi capirà, mi ammazzo. Non mi sento capito, non ottengo quello che voglio, mi ammazzo. Non mi sento capito, nessuno mi crede più, proprio ora che ho gli occhi aperti. Mi ammazzo. Nessuno mi dice... Continue Reading →

Incipit

Vivere il quotidiano, accompagnato dal tuo respiro, trasforma l'orgoglio in un punto interrogativo, porta il flusso di pensieri, nel suo stato di quiete, realizzando l'utopia, di un benessere costante. Che l'essere a contatto è sempre stato sottovalutato, come il sentire... Continue Reading →

Il cuore che assale

Cosi pieno, da sentirsi vuoto, cosi alienato, da sentirsi a disagio, come se prima di un terremoto, ne avessimo già avuto il presagio. La paranoia del mezzo, la gioia insufficiente, star vivendo nel punto medio, volendo vivere tutto o niente.... Continue Reading →

Fenomeno da baraccone

Vivere di amore, eterno imbarazzo, indecisione nella scelta di una giusta carta nel suo giusto mazzo. Amore è coraggio, tener testa alla fiducia, semplice miraggio, di un petto amante, che brucia. Amore è concretezza, una folle contraddizione, tra il voler... Continue Reading →

Frutto di immaginazione

Che mi basti uno sguardo per capire, per tormentarti di gusto in quel che dirai, per scoprirti a viso aperto in un campo di paradiso, i tuoi occhi, sotto il bene, sotto il cuore, siano profondi, siano emozione. Che ti... Continue Reading →

Come in una barzelletta

Giri di parole, insensate, abbandonate, assenza di fatti ... e fantasie andate. Studio del lessico, per esser grandi, ma senza valori, studio di se stessi, per voler rimaner piccoli, senza timori. Solitudine beata, per viaggiare, vivere e scoprire, falsa compagnia,... Continue Reading →

Primo nell’appello

avrei voluto essere, senza dover sapere il viaggio di insonnia coperto da un velo in vita operaia, col senso di dovere, un cadavere di una sposa priva del suo telo. Parallelamente sana, piacevole alla mente, affetta di illusione e disgrazia... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: